In Iraq è nato un bimbo con tre peni: è il primo caso al mondo

Nessun commento


Che sia correlato o meno all'inquinamento globale ancora non ci è ancora dato saperlo. 

Un caso medico senza precedenti è stato segnalato dai medici di Duhok, in Iraq. 

Si tratta di un bimbo nato con tre peni, una rarissima malformazione anatomica dei genitali, chiamata trifallia.

I genitori lo avevano portato in ospedale per un gonfiore. Quando poi è arrivato i medici hanno notato che il bambino aveva ben due peni in più: uno era lungo due centimetri, posizionato alla radice del pene principale, mentre l’altro era di un centimetro circa, posizionato sotto lo scroto. Il caso, pubblicato tra gli altri anche dal New York Post,  è già passato alla storia come il primo e unico caso di trifallia mai certificato.

I medici hanno effettuato delle analisi per comprendere se il bambino fosse stato esposto a farmaci durante la gravidanza o se avesse una storia familiare di anomalie genetiche ma tutti hanno dato esito negativo. Dopo aver constatato il fatto che solo uno dei tre peni aveva un’uretra, hanno rimosso chirurgicamente gli altri due. 

E' stato affermato che uno su cinque-sei milioni di ragazzi nasce con più di un pene, ma questo caso al momento è davvero unico al mondo. I casi di difallia, due organi, sono un po’ più frequenti, ben 100 casi registrati in tutto il mondo (la frequenza è di 1 su 5,5 milioni di ragazzi negli Stati Uniti). 

Il bambino, visitato nuovamente a distanza di un anno, sta benissimo.

Nessun commento

Posta un commento